Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

Il clima era quello di una festa prenatalizia. Lunedì 18 dicembre, presso la Psichiatria dell’ospedale di Legnano,  alcune pazienti e operatrici del reparto hanno sfilato con disinvoltura indossando abiti realizzati dalle classi dei corsi dell’indirizzo Moda Iefp e Professionale. 

L’occasione è stata quella del secondo "Memorial Day Nadia Chiarello": per  ricordare  un’infermiera appassionata e poliedrica, alcuni medici e responsabili sanitari, come la dott.ssa Laura Ghiringhelli e il dott. Marino Dell’Acqua, hanno coinvolto due scuole superiori, con l’intento di contrastare la cultura del pregiudizio, che costruisce barriere anche nei confronti dei malati.

“Aprire le porte del reparto ai giovani, ai loro lavori, alla loro creatività – ha detto la dott.ssa Ghiringhelli –ha lo scopo di far conoscere un mondo, quello dei pazienti psichiatrici mostrando come scuole e ospedale abbiano un obiettivo comune: diffondere nelle nuove generazioni la cultura della solidarietà e del rispetto”.

La scuola Dell’Acqua ha partecipato proponendo un originale logo "contro lo Stigma”, realizzato sia in forma grafica che in versione scultorea. Il nostro Istituto ha collaborato alla manifestazione grazie ai contatti di Ornella Pati che con entusiasmo ha trascinato nell’impresa le colleghe dei corsi Moda, Ilaria Cucurachi, Chiara Bertolina e Nadia De Rossi con  i rispettivi studenti.

All’evento era presente anche la vicepreside del nostro Istituto, la prof.ssa Marina Nebuloni; nel suo intervento ha confermato  la sensibilità della nostra comunità scolastica per tematiche dall’importante risvolto educativo e sociale.

psichiatria 17a

 

psichiatria17b